Osservazioni di esopianeti

Un pianeta distante 260 anni luce
Grazie a Fabio Martinelli, lungimirante direttore del Lajatico Astronomical Center, abbiamo mostrato ad alcuni liceali come si scopre un pianeta extrasolare. Abbiamo usato Wasp-43, un gioviano caldo distante 260 anni luce. Il suo diametro è pari a quello di Giove come si deduce dal calo di luminosità. Gli studenti vogliono però convincersi che il metodo per stimarlo è giusto. Allo scopo allestiscono una simulazione hardware di un transito usando un faro da fotografo, una pallina da tennis e un esposimetro. Con l’esposimetro misurano il calo di luce dovuto alla pallina che “passa” davanti al faro. Le curve rosse e blu sono i dati del “transito simulato” prima e dopo la sottrazione del fondo luminoso ambientale. In conclusione trovano che il diametro della pallina è 6 +- 1 cm. Controllate quanto è grande una pallina da tennis!!! Complimenti agli studenti. Rendicontate 40h di alternanza scuola-lavoro. Che Meraviglia la Scuola: ci tornerei!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.