Ricerca Astronomica

Astronomicalcentre è una struttura finalizzata alla ricerca scientifica in collaborazione con università ed istituti di ricerca.

I vari telescopi disponibili sono impegnati in survey e osservazioni di oggetti celesti a fini di ricerca in astronomia, astrometria e astrofisica.

Latitudine N 43°25’45”

Longitudine E 10°43’1″

Altezza 500 metri

RICERCA SUPERNOVAE EXTRAGALATTICHE

Il programma di ricerca di supernovae extragalattiche gestito dalla nostra associazione si basa principalmente sull’utilizzo di un telescopio.

Un C14 Celestron diametro 356 mm focale 3910 mm ridotto F/7 Al quale viene applicato una camera CCD DTA KAF261 .

Il programma prevede la survey di oltre 4500 galassie dell’emisfero boreale, spingendosi fino a declinazioni negative di circa -30° -35°. Questa lista di galassie è stata ottenuta seguendo il criterio del modulo di distanza, cioè sono state escluse tutte quelle galassie troppo lontane dove un’eventuale esplosione di una supernova rimarrebbe al di fuori della portata dei nostri strumenti. Queste liste sono poi state ottimizzate e rese omogenee per fasce di Declinazione ed A.R. permettendo ai telescopi di trovare il tragitto più breve fra una galassie e la successiva. Nelle notti serene viene ripreso il maggior numero di galassie possibili ottenendo due immagini per ogni singola galassia con un esposizione di 50 secondi che permette di raggiungere la magnitudine limite di circa +19,00/+19,50. La mattina seguente le immagini vengono caricate su un apposito sito e poi scaricate e controllate dai vari controllori dell’associazione. In caso di sospetta supernova viene immediatamente ripresa una nuova immagine di conferma oppure, se il meteo non lo permette, vengono allertati altri osservatori che collaborano con la nostra associazione. Montecatini vc Astronomical Center è infatti uno dei membri dell’ISSP Italian Supernovae Search Project un programma congiunto tra quattro dei maggiori gruppi di ricerca di supernovae italiani: il CROSS dell’Osservatorio del Col Drusciè – Cortina (Belluno), il MOSS dell’Osservatorio di Montarrenti (Siena), il MASACAS dell’Osservatorio di Monte Agliale (Lucca) e l’osservatorio di Orciatico di Lajatico (Pisa). Lo scopo della collaborazione è quello di realizzare un programma comune di ricerca che permetta di scandagliare il più ampio numero di campi stellari e con la massima frequenza possibile, alla ricerca di eventi di supernova.

La collaborazione, nata ufficialmente il 4 giugno 2011 a seguito di un meeting tra i principali esponenti dei gruppi tenutosi a Montecatini Val di Cecina, consiste nel suddividere l’intero cielo osservabile in zone distinte di competenza osservativa. Obiettivo della collaborazione è l’ottimizzazione della ricerca, unendo gli sforzi dei singoli gruppi per cercare di aumentare la produttività nelle scoperte di supernova. Lo scambio rapido di informazioni via Internet tra i partecipanti dell’ISSP rende inoltre possibile la ripresa rapida di immagini di conferma in caso di dubbio supernova.

                     

Coordinatore  Fabio Briganti    

Fotometria stellareL’osservatorio astronomico di Orciatico di Lajatico mette a disposizione alcuni telescopi per il monitoraggio e lo studio delle stelle variabili. Le osservazioni vengono svolte tramite filtri fotometrici, U B V R I.

    

  Il diametro dei filtri è di 50,8 mm e 31,8 mm,  le osservazioni vengono programmate in base ai proposal osservativi.       I proposal osservativi sono gratuiti e vengono accettati solo se commissionati da dipartimenti, università e istituti di ricerca, licei e astrofili competenti nella ricerca scientifica. Le osservazioni fotometriche sono svolte dall’operatore in service, altrimenti dall’astronomo assieme al tecnico se richiesta la presenza del committente.

Monitoraggio di esopianeti  

Lo studio e il monitoraggio di esopianeti viene svolto dall’osservatorio astronomico in base alle richieste osservative, questo campo di ricerca rimane uno dei più attivi per l’attività dell’osservatorio stesso. I transiti già conosciuti vengono osservati dai telescopi più piccoli per migliorare le effemeridi, mentre il monitoraggio di transiti sospetti vengono svolti dai telescopi di diametro maggiore. Il filtro per l’osservazione viene scelto dal ricercatore al momento del proposal osservativo, l’esposizione viene decisa in base alla luminosità del target osservativo e del filtro utilizzato.

Osservazione pubblicata sul sito ETD.

http://var2.astro.cz/tresca/ETD/ETD_LC_plotter.php?id=1408543139

Astrometria   Proposal e richieste di osservazione di asteroidi e comete sono i benvenuti. Facendo campagne osservative e monitoraggi di oggetti del Sistema Solare in collaborazione con dipartimenti, inclunendo studenti che prendono parte alle osservazioni durante la notte. Le osservazioni astrometriche vengono fatte senza filtri fotometrici. Tuttavia è possibile tramite proposal richiedere l’osservazione di asteoroidi tramite filtro per realizzare la fotometria asteroidale. Tutto dipende dalla luminosità dell’oggetto e dalla magnitudine del target osservativo possiamo programmare tempi osservativi di varia durata con la possibilità del controllo remoto.

——————————————————————–

Tutti gli strumenti vengono gestiti dalla sala controllo dell’osservatorio astronomico. Da dove i telescopi sono interfacciati e controllati tramite pc da un solo operatore o più controllori. I telescopi possono essere gestiti sia in remoto tramite connessione internet che direttamente dalla sala controllo.

I commenti sono chiusi.